CronacaNews

Omicidio a Vittoria. Fermato un senzatetto, coltellate davanti la mensa dei poveri 

Un 58enne è stato fermato dalla squadra mobile della Questura di Ragusa nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Enzo Sauna, di 60 anni, ferito mortalmente a coltellate il 28 ottobre scorso a Vittoria. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura. L’udienza di convalida davanti al gip è fissata per il 2 novembre. L’uomo era stato identificato grazie alle dichiarazioni rese dalla vittima alla polizia al suo arrivo in ospedale, dove è morto alcune ore dopo il ricovero, e alla visione di immagini registrate da sistemi di videosorveglianza della zona dove è avvenuta l’aggressione, davanti la mensa dei poveri della Fondazione «Buon Samaritano».

L’uomo è stato trasferito in cella, nel carcere di Ragusa, ma gli inquirenti sono certi di avere chiuso il cerchio e di aver individuato anche le cause dell’omicidio, piuttosto futili, stando ad una prima ricostruzione delle forze dell’ordine.

I due si sarebbero incontrati davanti alla mensa del Centro Spirito Santo di Vittoria dove sono distribuiti i pasti per gli indigenti, a quel punto sarebbe scoppiato un diverbio tra loro e con il passare dei secondi la discussione sarebbe stata sempre più accesa. A quanto pare, il presunto omicida, che sarebbe un senzatetto, si sarebbe armato di un coltello, non è chiaro ancora se lo avesse con se, ed avrebbe inflitto le coltellate ai danni del 60enne, che avrebbe voluto punire per essere stato preso in giro.

Articoli Simili

Controlla anche
Chiudi
Torna in alto