NewsPolitica

Realmonte, sindaco Lattuca presidente Unione dei Comuni “Vigata-Scala dei Turchi”

Dopo circa quattro  anni di inattività,  ieri mattina   al Comune di Realmonte, si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Unione dei Comuni “Vigata – Scala dei Turchi” , presieduto dai sindaci  di Realmonte, Sabrina Lattuca e di Porto Empedocle,  Calogero Martello. Durante la seduta, è stata nominata presidente dell’Unione, l’Avv. Santina Lattuca. Oltre ai sindaci, i componenti del CdA  sono: Antonio Fugallo e Rosalia Anastasi, assessori del comune di Realmonte, Marilu’ Caci  ed Alessandro Palumbo Piccionello, assessori del comune di Porto Empedocle è stato nominato segretario  dell’Unione dei Comuni,  Piero Amorosia,  già segretario del comune di Realmonte. Si procederà  successivamente alla costituzione   dell’assemblea dell’unione dei Comuni costituita da consiglieri comunali di ambedue comuni.

Ringrazio il CdA dell’Unione dei Comuni per avermi nominata presidente- afferma il sindaco di Realmonte, Sabrina Lattuca- Ho accettato l’incarico con la riserva di un’attività gestionale seria, atta a verificare lo stato di questa unione. Ho già chiesto al segretario del comune di Realmonte,Piero Amorosia, nominato  anche segretario dell’Unione dei Comuni, una ricognizione scrupolosa per le attività successive. Il tentativo è quello di portare avanti un lavoro di squadra, di crescere nella giusta direzione,  considerando le infrastrutture ed i servizi che possano rendere  questi luoghi piu’ efficienti  e fruibili. Ringrazio il sindaco Martello ed i componenti il Cda. Da oggi sarà avviata un’attività seria e scrupolosa . Speriamo che questo grande lavoro di squadra tra due comuni vicini,  sortisca gli effetti sperati”

“ Abbiamo rimesso in moto l’Unione dei Comuni- spiega il sindaco di Porto Empedocle- Calogero Martello-  quale strumento indispensabile perche i due comuni essendo limitrofi hanno le stesse  caratteristiche ed esigenze .Rappresenta per noi un momento importante, vista la necessità di portare avanti dei progetti che  debbono passare obbligatoriamente dall’Unione dei Comuni. Ci auguriamo che dopo il passaggio odierno,  si possa mettere in moto una locomotiva importante per questi territori”

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche
Chiudi
Torna in alto