AttualitàEconomiaNews

Scarlata: Agricoltori siamo serviti da bancomat, uniamoci e vendiamo al vicino di casa

Giuseppe Scarlata, imprenditore agricolo di San Cataldo, lancia un messaggio forte e chiaro agli agricoltori, perché oltre alle proteste bisogna “sbracciarsi”, ecco cosa dice: “Negli ultimi 20 anni sono arrivati fiumi di soldi destinati al settore agricolo, noi non abbiamo avuto colpe perché i vari piani PSR sono stati fatti negli uffici preposti della Regione, noi siamo serviti da bancomat, per prendere i soldi dalla comunità europea, per spalmarli nel territorio e darli ad altri.  Noi abbiamo comprato i trattori e fatto varie pratiche ma l’agricoltura si è indebitata. Sarebbe più logico ora pensare di produrre un po’ di meno e vendere al vicino di casa. Gli agricoltori oggi, ad esempio, dovrebbero unirsi, prendersi un mulino, produrre pane e pasta e vendere al consumatore direttamente. Da noi si acquisterebbero prodotti di qualità, genuini e a costo più basso.” Sentiamo: 

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto