CronacaNews

Agrigento. Perseguita titolare di locale, rigettato ricorso: 28enne resta in carcere

Resta in carcere Salvatore Russotto, 28 anni, accusato di stalking e danneggiamento ai danni della titolare di un noto locale della via Atenea. Lo hanno deciso i giudici del Tribunale del Riesame di Palermo, che hanno confermato l’ordinanza del Gip del Tribunale di Agrigento Iacopo Mazzullo. Rigettato il ricorso del legale difensore dell’indagato, l’avvocato Monica Malogioglio. Intanto la Procura di Agrigento, con il pubblico ministero Gloria Andreoli, ha chiesto al Gip un incidente probatorio per sottoporre l’indagato a una perizia psichiatrica per accertare le sue condizioni. La vicenda risale alla scorsa estate, quando la donna ha denunciato di essere vittima di nuovi atti persecutori da parte del giovane che, per fatti uguali, dopo tre anni di carcere, era tornato in libertà perché ritenuto “incapace di intendere e volere”. Dopo le nuove denunce il Gip aveva disposto nei suoi confronti il divieto di avvicinamento con la sottoposizione del braccialetto elettronico. Poche ore dopo la notifica del provvedimento da parte della polizia sarebbe andato nel locale dell’imprenditrice distruggendo arredi, insegne, tabelle e lampadari.Nelle ore successive sarebbe andato a casa della donna lasciando sulla sua auto la copia dell’ordinanza cautelare. Provvedimento che poi è stato aggravato e ha portato al ritorno in carcere del ventottenne.

Articoli Simili

Torna in alto