CronacaNews

Lampedusa. Stoccaggio non autorizzato di rifiuti, sequestro e denunce 

Accertate delle violazioni essendo stato realizzato uno stoccaggio non autorizzato di rifiuti pericolosi e non pericolosi con sversamento di rifiuti liquidi sul terreno. E’ quanto hanno scoperto, a conclusione di un’ispezione, i carabinieri del Centro Anticrimine Natura del Comando provinciale di Agrigento nel centro di trasferenza rifiuti di contrada “Imbriacola” a Lampedusa. Un’attività di indagine, quella dei militari dell’Arma, che è stata delegata dalla Procura della Repubblica della città dei Templi. Due le persone che sono state denunciate, mentre l’area di circa 15 mila metri quadrati è stata sequestrata. I sigilli sono stati posti anche a quattro cisterne da 1.000 litri ciascuna contenenti rifiuti liquidi pericolosi, diversi cumuli di rifiuti di varia tipologia, 10 container modulari per trasporto rifiuti pericolosi e un’imbarcazione fuori uso. Sono in corso, sempre ad opera dei carabinieri assieme al personale dell’Arpa Sicilia di Agrigento che ha prelevato dei campioni, ulteriori accertamenti.  La funzionalità dell’impianto, del centro di trasferenza rifiuti sull’isola, è comunque garantita.

Articoli Simili

Torna in alto