AgrigentoNewsPolitica

Agrigento. Lavori di consolidamento del muro del nuovo Asilo di Santa Marta.

Avviati i lavori di messa in sicurezza del cortile esterno del fabbricato “Santa Marta” in via Recinto Oblati da adibire a sede di asilo nido.

I lavori prevedono una generale messa in sicurezza delle aree esterne al fabbricato e soprattutto il consolidamento dell’esistente muro di sostegno del terrapieno, in calcestruzzo, a protezione del cortile esterno alla scuola che, allo stato attuale, presenta condizioni di instabilità. “Trattandosi di un muro a gravità, privo di fondazioni, ai fini della sicurezza dei fruitori, in caso di sisma, afferma l’assessore Principato, si è pensato di avviare con il Rup e il direttore dei lavori l’iter per i calcoli e la progettazione dell’intervento di consolidamento e messa in sicurezza. Approvato il progetto ed autorizzato dagli enti competenti, con somme degli enti locali, finalmente avranno inizio i lavori di messa in sicurezza del muro e dell’immobile comunale”.

L’intervento di consolidamento prevede le seguenti fasi di lavoro: Scavo a sezione obbligata per dare posto alle nuove fondazioni; getto di magrone di base; foratura del muro per il successivo inserimento di tasselli chimici; collegamento ai tasselli di barre di armatura, consolidamento del muro con la stesa di rete GFRP, inserimento di barre filettate, previa foratura, nel muro di sostegno esistente, stesa di intonaco con malta strutturale.

Previste anche delle opere di finitura volte all’abbattimento delle barriere architettoniche, ovvero la realizzazione di due rampe di accesso per disabili, attualmente non presenti, la realizzazione di idonea pavimentazione e ricucitura con il blocco di nuova fondazione e la posa di una ringhiera sulla rampa. 

«Quelli del complesso Santa Marta in via Oblati – spiega l’assessore ai LL.PP. Gerlando Principato – sono lavori importanti che si attendevano da tempo. Garantiranno la fruizione della struttura e l’apertura, in sicurezza, di un asilo in centro storico. Un’opportunità unica per rivitalizzare quella parte di città, rendendola ancora più vivace e accogliente. L’asilo così come le aree esterne, diventeranno nuovi luoghi di aggregazione, dove svolgere attività ricreative, sportive e socio-culturali.

Un intervento che rientra nel Piano di recupero del centro storico e che consentirà di valorizzare il nostro patrimonio storico e culturale, migliorando la qualità della vita dei cittadini della nostra Agrigento.

Un altro obiettivo centrato in materia di messa in sicurezza e edilizia scolastica– commenta l’assessore Principato – che si aggiunge agli interventi di consolidamento in corso in altre parti della città, dalla Via Alessi, al versante della via Picone, al Versante di Via Favignana, e ai tanti lavori straordinari già eseguiti nelle strutture scolastiche, non ultimi quelli in corso nel plesso Tortorelle e nella scuola Garibaldi».

Articoli Simili

Torna in alto