CronacaLicataNews

Licata. Scarcerato 23enne: In auto con 1.2 chili di cocaina

Il gip del tribunale di Agrigento, Giuseppe Miceli, ha sostituito la misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico con quella meno afflittiva dell’obbligo di dimora nel centro di Licata nei confronti di Francesco Buscemi, 23 anni. Il giovane era stato arrestato dalla polizia lo scorso 21 febbraio quando venne sorpreso a trasportare in auto 1.2 chili di cocaina. 

Buscemi, secondo quanto ricostruito, si era recato a Reggio Calabria in compagnia della fidanzata per prendere un panetto di cocaina. Il giudice ha revocato, su richiesta dei difensori Alberto Caffarello e Vincenzo Alesci, gli arresti domiciliari disponendo l’obbligo di dimora con alcune prescrizioni. La misura cautelare permetterà all’indagato di poter andare a lavorare. 

Articoli Simili

Torna in alto