AgrigentoCronacaNews

Agrigento: Arpa e Saf prelevano campioni da terreni autolavaggi, inchieste su inquinamento ambientale

Inquinamento ambientale è l’ipotesi di reato contestato a due proprietari di autolavaggi in territorio di Agrigento, che per anni avrebbero scaricato acque del lavaggio dei veicoli senza passare dai sistemi di depurazione e di filtraggio, con la presunta presenza di idrocarburi e materiali pesanti, in vaste aree di terreni. Terreni posti sotto sequestro. Nei due luoghi in questione, l’ultimo fine settimana appena trascorso, il personale di Arpa di Agrigento, unitamente con il nucleo Saf dei vigili del fuoco del Comando provinciale della città dei Templi, coordinati dalla Procura, hanno svolto accertamenti e prelevato decine di campioni di terra e vario materiale presente, che adesso saranno analizzati nei laboratori di Arpa Sicilia a Palermo. I proprietari delle due attività lavorative sono indagati. Le strutture commerciali erano già state sequestrate. In una delle due sono stati apposti i sigilli anche ad alcuni box che sarebbero risultati abusivi. Nel frattempo continua senza sosta l’attività di Capitaneria di porto e Arpa di Agrigento per debellare il fenomeno degli autolavaggi non a norma. Gli ultimi due sequestrati in ordine di tempo in territorio di Licata. Nei giorni scorsi la Giunta di Agrigento, guidata dal sindaco Franco Miccichè, ha deliberato tre proposte di benemerenza in materia ambientale, una di prima classe, una di seconda e l’altra al merito, e le relative medaglie d’oro e d’argento, da consegnare a tre uomini della Guardia costiera che si sono occupati dei controlli agli autolavaggiDallo scorso gennaio ad oggi il corpo delle Capitanerie di porto ha realizzato ispezioni mirate alle strutture, che in assenza di titoli autorizzativi, sversavano direttamente sul suolo i reflui industriali prodotti, con conseguente inquinamento di corsi d’acqua e delle aree circostanti. Tutti i controlli sono stati effettuati unitamente al personale di Arpa di Agrigento, a cui non è stato assegnato però alcun premio per le attività svolte. Forse per dimenticanza o distrazione.

Articoli Simili

Torna in alto