PoliticaNews

Caltanissetta Si Cura: Assemblea cittadina annullata, leoni da tastiera ma la faccia non la mette nessuno! 

Associazione “Caltanissetta Si Cura”, Pres.Sergio Cirlinci, Vice Pres.Rita Capraro, Segr.Adriana Marotta: 

 Con riferimento all’Assemblea Cittadina prevista per il 20 Settembre, comunichiamo alla città quanto segue. Abbiamo aspettato fino all’ultimo minuto, ma pur essendo arrivate numerose domande, e di questo ringraziamo chi le ha inviate, notiamo con molto rammarico che mancano le domande più spinose e rilevanti per la città, domande che però sui social vengono poste sfrontatamente e quotidianamente. Mancano ad esempio argomenti come Ufficio Tributi, Università ed annullamento corsi, Progetto Reboot, Centro Storico, Policlinico, Sant’Elia, Parco Dubini etc etc.. Argomenti che, mancando la collaborazione dei cittadini, avremmo dovuto sviluppare noi stessi. Abbiamo già superato e digerito le assurde critiche ricevute al momento della comunicazione dell’evento, ma la mancanza di domande su alcune tematiche, le più importanti, ci ha fatto riflettere e portati alla conclusione che probabilmente “certe domande” non si ha il coraggio di farle in prima persona o, cosa peggiore, non si vogliono avere risposte. Peccato, perchè l’Assemblea doveva e poteva essere un’occasione unica di confronto. A tutto ciò aggiungiamo anche gli “AFFETTUOSI CONSIGLI” che ci hanno fatto pervenire in questi ultimi giorni, che ovviamente non ci fanno assolutamente paura, però ci fanno riflettere, insieme alla mancanza di proposizione, sull’indifferenza della città ed è proprio per questo che abbiamo deciso, con parecchio rammarico, di ANNULLARE L’ASSEMBLEA CITTADINA DEL 20 SETTEMBRE. Ovviamente continuerà sempre e comunque la nostra azione, sia come associazione che come LIBERIcittadini, che dimostrano giornalmente di non aver paura di metterci la faccia e soprattutto che non avremmo avuto alcun timore di confrontarci con l’amministrazione nel porre le domande dei cittadini. Ma ci siamo chiesti, dov’è la città e dove sono tutti coloro che giocano a nascondino dietro una tastiera ? La nostra, sia ben chiaro a tutti, non è una resa, ma la presa di coscienza che da soli le battaglie non si vincono. I nisseni, non manifestandosi, hanno voluto lasciar intendere di accettare passivamente il tutto. Forse a molti va bene così, ma una cosa è certa, noi non abbiamo alcuna intenzione di prestare il fianco a chi troverebbe sempre e comunque qualcosa da ridire, i soliti detrattori. Sicuramente, quando avremo maggiori segnali di partecipazione, ci attiveremo per portare avanti le istanze di tutti, ma francamente non siamo disposti a farci colpire dal fuoco amico. Abbiamo comunicato la nostra decisione al Sindaco, ringraziandolo per la disponibilità sua e di tutta Giunta. I nisseni, ci spiace dover constatare non sono ancora pronti per questo genere di iniziative, sperando lo siano in futuro, sempre che non sia troppo tardi.

Articoli Simili

Torna in alto