PoliticaNews

Caltanissetta. Falcone: Commissione sanità non è ne silente e ne dormiente

Matilde Falcone, Presidente Sesta commissione Sanità, comune Caltanissetta: La VI commissione consiliare in questi anni, ha più volte audito i vertici Asp e i responsabili del Cup al fine di fornire proposte molto serie per la  risoluzione del problema delle lunghe liste d’attesa per le prestazioni sanitarie ai cittadini. È noto a tutti tale attività, per questo parlano i numerosi verbali della sesta commissione, pubblicati nella sezione trasparenza del sito web del comune . Ultima audizione, tra le tante, quella col Direttore Sanitario Fiorella è il Direttore UOC  malattie Endodigestive Cammilleri che ha dato alla commissione la propria disponibilità e quella dei colleghi a fornire prestazioni sanitarie aggiuntive alla popolazione . La Sesta commissione ha sempre chiesto in quelle  sedi l’attivazione delle prestazioni aggiuntive da parte dei medici professionisti asp , infatti si è a conoscenza che è stato emanato un avviso dall’asp rivolto a reperire disponibilità da parte dei medici professionisti interni ,  a fornire prestazioni fuori dall’orario di servizio. Questo ha portato alla predisposizione di una delibera con un impegno di spesa di più di 1.500.000 € , finalizzato ad autorizzare le prestazioni aggiuntive,  per ridurre le lunghe liste d’attesa in tutte le branche specialistiche e diagnostiche. Inoltre la sesta commissione, interloquisce sempre e continuamente con i responsabili del Cup per risolvere le decine di segnalazioni che arrivano ai componenti della commissione, da parte di singoli cittadini. Si prevede anche un incontro a breve , sempre con i vertici del Cup volto a migliorare la comunicazione tra gli operatori e il cittadino all’atto della prenotazione delle prestazioni sanitarie. Sempre la sesta commissione ha lavorato e chiesto la riapertura e lo scorporo dei reparti al Presidio S’Elia, tanto che oggi è una realtà acclarata la riapertura di urologia ed endocrinochirurgia. Inoltre la sesta commissione, sta predisponendo assieme all’asp un protocollo d’intesa finalizzato alla promozione degli screening oncologici presso la popolazione, ritenendo molto utile diffondere il concetto di prevenzione. Ancora la sesta commissione, ha audito le associazioni che si occupano di salute, ritenendo imprescindibile, utile, necessario e obbligatorio il dialogo con i cittadini al fine di reperire informazioni e promuovere progetti presentati dalle associazioni, per la tutela della salute. Mai la sesta commissione rinuncerà a quello che è il concetto di democrazia partecipata . La sesta commissione in questi anni ha audito numerosi responsabili UOC e Uo del Presidio Ospedaliero S’Elia al fine di raccogliere le testimonianze e le necessità, di questi professionisti in merito al loro lavoro e

Quello  dei loro colleghi nei reparti. Numerose dunque le attività della commissione che non appare ne silente e ne dormiente, anzi, a Caltanissetta, la commissione è protagonista di battaglie a favore della buona sanità . Infine la Sesta Commissione continuerà imperterrita nel lavoro di tutela e impegno per la salute del cittadino, senza abbassare mai la testa e dialogando coi vertici Asp. 

Articoli Simili

Torna in alto